Sussurbacco, la Monella, il Barbera Frizzante esuberante piemontese firmato cantina Braida

Sussurbacco, la Monella, il Barbera Frizzante esuberante piemontese firmato cantina Braida

“Il padre di Giacomo Bologna selezionava in cantina la botte di Barbera più ribelle ed esuberante, la chiamava La Monella e si riconosceva per il suo caratteristico ed incontenibile frizzare”.

Ottenuto da uve Barbera, questo gioiello frizzante rosso del Monferrato doc, prima di affinare per almeno 4 mesi in acciaio con presa di spuma in autoclave, fermenta sulle bucce per 10 giorni. Dal colore rosso rubino violaceo sgargiante, la schiuma della Monella è briosa e frizzantina, mentre i profumi, tipicamente vinosi, presentano sentori di frutta rossa. E in bocca, cosa offre questo vino tipicamente italico e piemontese del Monferrato? Ecco il “sapore” è straordinariamente vivace, fresco, allegro, gioviale, buono il corpo, sfumatamente morbido il finale. Il Barbera del Monferrato doc

La Monella di Braida, da bere giovane e fresco di cantina, si accompagna ottimamente a piatti di salumi, pastasciutte saporite (provatelo con un ragù speciale a base di salsiccia) e risotti rossi, ma è con le grigliate miste, i bolliti, gli arrosti e con la cacciagione delicata che, questa bottiglia, esaltando i piatti, si esalta emozionando.

Stefano Mauri

(Visited 25 times, 7 visits today)