Trivellazioni e terremoti, Bordo lancia l’allarme dopo la scossa a Sergnano

Trivellazioni e terremoti, Bordo lancia l’allarme dopo la scossa a Sergnano

Torna di attualità il tema stoccaggio gas e trivellazioni dopo il terremoto registrato a Sergnano. Franco Bordo, deputato cremasco di Sel, dichiara: “No alle trivellazioni, fermare l’iter autorizzativo. Sì al referendum accorpato alle amministrative di giugno”.

La presa di posizione è chiara da tempo e, anche in questa occasione, il parlamentare cremasco non manca di ribadirla: “Il nostro territorio è già pesantemente inquinato e ampiamente pregiudicato sotto tanti punti di vista ambientali. La pianura padana è una delle aree più inquinate del mondo: è bene ricordarlo a chi ne vorrebbe compromettere ulteriormente lo scenario naturale, in barba all’ambiente e nel più totale asservimento alla logica del profitto. Questa nuova aggressione sarebbe non solo fuori luogo, ma gravemente lesiva della nostra terra”.

(Visited 87 times, 7 visits today)