Crema amica, Risari non si candida ma lancia un laboratorio sociale che sa tanto di lista civica

Crema amica, Risari non si candida ma lancia un laboratorio sociale che sa tanto di lista civica

Quindi c’è una squadra, c’è un simbolo, c’è un nome Crema Amica, ma non c’è la candidatura. Gianni Risari ha sciolto le riserve. Non ci sarà un sesto candidato in corsa per la poltrona a sindaco il prossimo 11 giugno, né una 19 lista civica. Ma c’è un laboratorio socio politico che non appoggia nessuno ma che ne avrà per tutti (di suggerimenti ovvio).

Risari ha metto definitivamente una pietra sopra ad uno dei nostri argomenti preferiti stamattina in conferenza stampa. Crema Amica è un gruppo di persone, di ogni età e ceto sociale, che elaborerà proposte e idee per gli amministratori. Nessun ripensamento. Quando si presentò qualche mese fa all’housing sociale lo disse: o candidatura o creazione di soggetto propositivo. Quindi visto che di schieramenti dove aderire in base alla sue idee, civici nuovi e apartitici, non ce ne sono nix candidatura.

Prime proposte? Guardare i servizi alla persona, anche se assicura, riporta l’Inviato noi non c’eravamo, di non voler attaccare la Fondazione Benefattori, l’idea del recupero dell’ex Misericordia diventa subito bella frizzante. E la squadra? Un paio di giovani a fare da coordinatori: Federico Trovati e Valentina Dolci, e un po’ di volti noti e meno noti dell’ambiente socio culturale cremasco. Risari ha ricordato l’esperienza del Gruppo Adesso, anni 70, extra sala degli Ostaggi, si batté per le case popolari.

em

(Visited 194 times, 2 visits today)