Quegli orari per studenti e autobus che così non … “vanno” e vanno rivisti

Quegli orari per studenti e autobus che così non … “vanno” e vanno rivisti

Allora le scuole sono iniziate da poco, ma qualche problemino diciamo fisiologico, relativo agli orari d’ingresso e uscita degli studenti di determinati istituti cittadini, soprattutto in relazione agli orari degli autobus indispensabili per il ritorno a casa, ecco va affrontato e rivisto al più presto.

Sì perché può capitare solo per fare un esempio, che gli studenti del Liceo Scientifico di Crema provenienti dai paesi ubicati lungo la riqualificata Paullese verso Milano, beh uscendo alle 12.15 non riescono poi a prendere, per il rientro, il pullman in partenza categorica e, di conseguenza … udite, udite vuoto, proprio all’orario medesimo. E se per il momento le parti, con i vertici delle “Autoguidovie” irremovibili nel non voler posticipare la partenza e, il preside che, a differenza del suo predecessore, non consente, ai suoi scolari, di anticipare, solo di qualche minuto, l’uscita dall’edificio scolastico, ma qualcosina andrà pur fatto per ovviare a tale anomalia. Vi pare?

Insomma… un bel casino quello degli orari, diversi, variegati, scaglionati da istituto a istituto con la città, che si intasa in varie zone e fasce d’orario cittadino, secondo le uscite, le entrate e i passaggi di bus o auto dei genitori per il rientro. No?

Stefano Mauri

 

(Visited 70 times, 12 visits today)