Sussurbacco, il Tripudium della cantina Pellegrino, il Rosso che si assalta al Road 69

Sussurbacco, il Tripudium della cantina Pellegrino, il Rosso che si assalta al Road 69

Allora… Barbara e Umberto, vale a dire la splendida coppia (belli, abbronzati e gentilissimi) che anima l’accogliente, caratteristico, intimo, caldo, illuminante, appassionato bar di Crema Road 69 (via Mazzini), beh sostiene che il vino protagonista della sussurubrica enologica di questa settimana, letteralmente, degustare per credere crea e dà dipendenza. Quella sana (intendiamoci) che fa cultura del buon bere consapevole.

E … Barbara e Umberto hanno ragione, Chapeau che il Tripudium Rosso Igt della cantina Pellegrino, al Road 69 il rapporto qualità – prezzo è eccezionale, in tutto e per tutto è bottiglia che incanta e non stanca.

Ottenuto da uve Nero d’Avola in purezza, coltivate in provincia di Trapani, questo gioiello dell’enologia mediterranea è il Rosso (intenso e ammaliante) che rappresenta al meglio l’espressione qualitativa della vendemmia secondo la realtà vitivinicola Pellegrino.

I profumi? Note fruttate di prugna, ciliegie e frutta rossa emergono con lievi accenni balsamici. Il sapore in bocca? Caldo, persistente, fruttato con sfumature sfumate, ma presenti di rosmarino.

Gli abbinamenti? Carni rosse, arrosti, brasati, pastasciutte con sughi di carne e salsiccia, formaggi stagionati ed erborinati col Tripudium si esaltano. Al Road 69 tuttavia, insieme a freschi stuzzichini preparati periodicamente da Barbara e Umberto, questo Rosso affinato almeno 24 mesi in vasche d’acciaio e barrique, sì sa sorprendere e chiama, per così dire … bicchieri. RiChapeau!

Stefano Mauri

(Visited 36 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *