Canile, un errore affidare la gestione a chi non ha nessuna esperienza invece che all’Enpa

Canile, un errore affidare la gestione a chi non ha nessuna esperienza invece che all’Enpa

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di un volontario legata al discorso gestione del canile.

Gentili Signori,

apprendo dalle notizie apparse in questi giorni su quotidiani e social network che la gestione del Nuovo Canile di Vaiano Cremasco è stata affidata temporaneamente allo Studio Veterinario di Via Stazione di Crema.

Non riesco a capire come è possibile che la gestione della nuova struttura possa venire affidata ad una organizzazione che non ha nessuna ESPERIENZA GESTIONALE in ambito Canile.

Non era forse più semplice, logico e meno traumatico per gli animali affidare ad ENPA (attuale gestore del Canile, che per altro lo ha gestito per decine di anni) ed ai suoi operatori la temporanea gestione, fino alla pubblicazione del nuovo bando ed alla conseguente assegnazione?

Alcuni di questi cani, forse i più anziani o i più paurosi e timidi, non riusciranno a superare lo stress di un adattamento di questo tenore e DI CHI SARA’ LA COLPA?

Vi ricordo inoltre che una gestione NON COMPETENTE o IRRESPONSABILE porta al peggioramento dello stato fisico e mentale dei cani e quindi MENO AFFIDI e maggiore probabilità che una volta affidati vengano RIPORTATI IN CANILE perche’ ingestibili.

E’ così che vi vuole risolvere il problema del sovrappopolamento dei canili?

Sono volontario da più di due anni e amo gl’animali, vi chiedo di fare qualcosa per risolvere questa assurda situazione prima che per gl’attuali e futuri ospiti della struttura sia troppo tardi.

Marco Giuseppe Di Nicoli

AGGIORNAMENTO La stessa lettera sta venendo rilanciata anche da altri volontari come Chiara Maizzi e Clotidlde Apuzzo

(Visited 58 times, 9 visits today)