Sussurbacco, la Valle Rosè Franciacorta Brut Docg: poesia che fissa e celebra il Momento

Sussurbacco, la Valle Rosè Franciacorta Brut Docg: poesia che fissa e celebra il Momento

Sì La Valle (azienda agricola che sa incantare senza stancare – www.vinilavalle.it) Rosè è senza dubbio una bella, straordinaria poesia (che un po’ sa di magia) che fissa il momento, o meglio, l’incontro tra l’eleganza dello Chardonnay e la potenza del Pinot Nero.

Il colore di questo spumante franciacortino Brut (mai banale) appunto ottenuto dalle uve poc’anzi citate? Un rosa seducente letteralmente incantevole.

Ah … particolare non indifferente: Chardonnay e Pinor Nero vengono vinificate separatamente, dopo breve macerazione sulle bucce. Il sapore in bocca?

Fine, elegante, fragrante, raffinato, complesso, armonico, ricco … insomma, il Rosè secondo La Valle è vino straordinario con sostanza e personalità, caratteristiche… che solo grandi Donne o Uomini possono avere.

Esplosione affascinante, entusiasmante di sapori come aperitivo non sbaglia mai, ma pure con secondi piatti importanti non sfigura. Tutt’altro. Ah con crostacei e pesce al forno, ma (perché no…) col sushi, con una seratina romantica questo gioiello dell’enologia di Franciacorta interpretata alla grande dalla cantina protagonista di questa rubrica settimanale, sì … Degustare per Credere, potrebbe aprire illuminanti scenari da Oscar: Chapeau!

Sapete quanto tempo passa sui lieviti per la seconda fermentazione in bottiglia? Almeno 24 mesi, poi segue affinamento di sei mesi in bottiglia.

Stefano Mauri

(Visited 50 times, 4 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.